Marino Marini (19011980) è stato uno dei più importanti artisti italiani del Novecento, soprattutto come scultore. Nacque a Pistoia, ma studiò arte a Firenze, prima di trasferirsi a Monza come insegnante ed approdando infine alla prestigiosa Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Qui è conservata la seconda collezione per grandezza delle sue opere, dopo la raccolta a lui dedicata nella sua città natale.

Il Museo Marino Marini nacque dalla duplice volontà dell’amministrazione fiorentina di restaurare l’antica chiesa di San Pancrazio, destinandola ad attività culturale, e di trovare un’adeguata sede alla ricca collezione del maestro pistoiese, donata alla città di Firenze nel 1980.

I lavori di recupero dell’antica chiesa, ricostruita nel settecento e dall’inizio dell’Ottocento sconsacrata e adibita a scopi civili, che ne avevano profondamente cambiato l’aspetto, furono avviati nel 1982 e conclusi nel 1986. Gli architetti Lorenzo Papi e Bruno Sacchi, incaricati di redigere il progetto di recupero e rifunzionalizzazione del complesso, presero le mosse da una lettura “dinamica” dell’opera scultorea di Marini, vivacizzata dai percorsi e dalla diversità delle quote, e da un volontà di dialogo tra preesistenze storiche e materiali contemporanei.

Rate us and Write a Review

Your Rating for this listing

angry
crying
sleeping
smily
cool
Browse

Your review is recommended to be at least 140 characters long

Your request has been submitted successfully.

Font Resize