La casa editrice nacque alla fine del 1954 a Milano. Ne è fondatore Giangiacomo Feltrinelli, che già nel 1949 aveva dato vita alla “Biblioteca G. Feltrinelli” per lo studio della storia contemporanea e i movimenti sociali, trasformata prima in istituto e successivamente nella Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.[2]

La casa editrice sorse sulle ceneri della “Colip” (Cooperativa del Libro Popolare, 194954), da cui rilevò una collana prestigiosa, la “Universale Economica”.

“Cambiare il mondo con i libri, combattere le ingiustizie con i libri”: erano questi il movente e la meta di Giangiacomo Feltrinelli quando fondò la sua casa editrice.

Feltrinelli fece uscire libri che scossero profondamente le coscienze di molti (e causarono a lui anche più di un processo[senza fonte]); pubblicò autori del terzo mondo, letteratura politica e romanzi che fecero scandalo, come quelli di Henry Miller e due capolavori letterari di rilievo internazionale: nel 1957 Il dottor Živago di Boris Pasternak – pubblicato tra mille difficoltà – e, nel 1958, Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

Rate us and Write a Review

Your Rating for this listing

angry
crying
sleeping
smily
cool
Browse

Your review is recommended to be at least 140 characters long

Your request has been submitted successfully.

Font Resize