Il complesso è situato in un’area pedecollinare di notevole valore paesaggistico, caratterizzata da complessi monumentali quali la basilica di San Miniato al Monte e il forte di Belvedere, e dal sistema di ville extraurbane che punteggiano la cintura collinare a sud della città murata. L’edificio è posto all’estremità sud orientale di un vasto lotto verde – in parte terrazzato e coltivato ad ulivi – dal perimetro quadrangolare, delimitato a ovest dall’andamento sinuoso di viale Michelangelo, percorso panoramico che conduce all’omonimo piazzale: da qui si snoda la viabilità di servizio che, articolandosi per l’intero lotto, serve i diversi immobili e padiglioni. I lati settentrionale, orientale e meridionale sono delimitati da aree verdi (colture ad olivi o giardini di pertinenza delle residenze) mentre per un tratto il confine occidentale è costituito dai retri delle abitazioni su via Tacca. All’interno dell’area sono presenti, oltre al volume del nuovo ospedale, altri edifici, ristrutturati da Cardini e Raspollini congiuntamente alla nuova edificazione: il vecchio Istituto ortopedico, ora magazzino farmaceutico e sede degli uffici amministrativi, la Villa Margherita, sede delle direzione, e la ex casa colonica, già residenza del custode.

Rate us and Write a Review

Your Rating for this listing

angry
crying
sleeping
smily
cool
Browse

Your review is recommended to be at least 140 characters long

Your request has been submitted successfully.

Font Resize